Versione testuale

Teatro in inglese e francese

“In campo, a tavola e nella vita” Progetto di educazione alimentare

in campo

Ben nove classi della scuola secondaria del nostro istituto hanno aderito al progetto “In campo, a tavola e nella vita” promosso dal Comitato Regionale Puglia FIGC – LND (Federazione Italiana Giuoco Calcio – Lega Nazionale Dilettanti). Il progetto intende promuovere temi di educazione alimentare e di corretta alimentazione, del Made in Puglia, della sensibilizzazione nei confronti dello spreco alimentare, dell’educazione ad una vita sana e alla pratica sportiva.

Le classi 1G, 1H, 1I, 2G, 2H, 2I, 2L, 3H e 3G, coordinate dal prof. Ruggieri, hanno accettato il confronto con le altre scuole pugliesi in questa iniziativa che è rivolta ai giovani atleti tesserati dai 5 ai 18 anni e agli studenti, abili e diversamente abili, di tutto il territorio regionale.

 

Il progetto prevede un percorso, che ogni singola classe deve seguire, composto da nove livelli di argomenti e difficoltà, come in un videogioco, e solo il superamento di un livello consente di accedere al successivo. Le attività si svolgono in classe, durante le lezioni di Scienze Motorie dove, all’approfondimento dei singoli argomenti (dieta mediterranea, piramide alimentare, l’idratazione, i principi nutritivi, l’alimentazione nello sport, le scelte alimentari, ecc.) segue la proposta, agli alunni, delle circa 15 domande di ogni questionario, con risposta su una piattaforma online.

Il superamento di ognuno dei livelli assegna un punteggio in relazione alla qualità delle risposte date e il punteggio di ogni classe partecipante si somma al punteggio di tutte le altre classi in modo da ottenere il punteggio globale dell’Istituto. Le attività dovranno essere completate entro il mese di aprile. A maggio, in un evento regionale conclusivo, verranno svelati gli Istituti vincitori, uno per Provincia.

L’inizio del percorso è stato molto brillante per tutte le classi, che hanno cominciato il progetto affrontando i primi due livelli nelle prime settimane di gennaio. Finora sono a punteggio pieno, avendo risposto a tutte le domande correttamente, in maniera completa e al primo tentativo. Gli alunni, sia in presenza che a distanza, sono molto coinvolti in questo tipo di attività e si stanno dimostrando molto partecipi e capaci e, nello stesso tempo, stanno acquisendo competenze e conoscenze importanti su argomenti delicati in questo particolare momento storico e sociale. A prescindere da quello che sarà il risultato finale l’obiettivo di stimolare curiosità, impegno e educazione sulla corretta alimentazione sarà stato raggiunto e rappresenterà un importante momento di crescita personale per ognuno.

I cookie sono piccoli file di testo scaricati sul tuo computer ogni volta che visiti un sito web. Sono utilizzati per migliorare l'esperienza di navigazione e per alcune funzionalità delle pagine web.
Cliccando sul tasto ok accetti di utilizzare i nostri cookie